News

Torna venerdì 17 novembre il Pmi Day, la giornata nazionale delle Piccole Medie Imprese, giunta all’ottava edizione, organizzata sul nostro territorio dal Comitato Piccola Industria di Confindustria Forlì-Cesena e che vedrà oltre 500 studenti degli Istituti Superiori impegnati a visitare le aziende della provincia di Forlì-Cesena.

Ad essere protagoniste quest’anno saranno 15 aziende, tra cui figura NEXT ENERGIA, che apriranno le porte a 11 Istituti Scolastici, insieme ai loro insegnanti, alla scoperta del fare impresa e per testimoniare la propria esperienza imprenditoriale.

L’iniziativa, lanciata nel 2010 con l’obiettivo di diffondere la cultura d’impresa ai ragazzi, mostrando loro il mondo dell’azienda, le opportunità e l’impegno degli imprenditori pone l’attenzione quest’anno sul tema della lotta alla contraffazione, tematica di grande rilevanza per il nostro sistema produttivo e per il Paese, sulla quale si ritiene importante sensibilizzare le nuove generazioni.

In particolare, ad aprire le porte dei loro stabilimenti produttivi saranno l’azienda Bipres, sede di Portico, Celli, E.R.Lux, NEXT ENERGIA, Vem Sistemi e Water Team, che ospiteranno gli studenti dell’Itis Marconi di Forlì. Celliospiterà inoltre le classi del Cnos Fap. L’azienda Estados Cafè sarà invece visitata dall’Istituto Saffi Alberti sez. Biologico Sanitario, Righi Elettroservizi e MYDEV dalle classi dell’Itis Pascal, Zoli Dino & C. dal Liceo classico “G.B. Morgagni” e dal Liceo Artistico di Forlì, DZ Engineering dal Liceo Scientifico “F.P. De Calboli”, MWM dagli studenti del Liceo Scientifico Righi, Cangini Benne dall’ITC Serra e dall’ Istituto Comandini e Oikos dall’Istituto Leonardo Da Vinci di Cesena. Infine Bipres, sede di Rocca San Casciano, e Ginestri Arredamenti saranno visitate dalle classi dell’ITC “Matteucci”.

Fra le molte novità di questa ottava edizione della manifestazione, la presenza di altre aziende associate sensibili al tema del rapporto con le scuole che, in qualità di sponsor hanno supportato l’iniziativa, quali Samorani Group, Industrial Wear, Grafiche MDM e Camac.

Fonti: http://www.forli24ore.it/news/forli/0049364-ottava-edizione-pmi-day-industriamoci

http://www.forlitoday.it/economia/ai-blocchi-di-partenza-l-ottava-edizione-del-pmi-day-industriamoci...

http://www.confindustria.it/wps/portal/IT/Network/Piccola-Industria/Progetti/DettaglioProgetto/6ffe2...


Riapertura del bando per ottenere contributi a fondo perduto, nuovo termine di presentazione delle domande è stato fissato il 3 Novembre 2017.

Con delibera di Giunta n. 344 del 20 marzo 2017 e successive modifiche, la Regione ha dato attuazione al Programma regionale finalizzato a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche o l'adozione di sistemi di gestione dell'energia conformi alle norme ISO 50001nelle PMI.
Il programma regionale contribuisce all’attuazione dell’asse 4 Low carbon economy del Por Fesr 2014-2020 e dell’Asse 3 del Piano energetico regionale.

Il Bando è a sportello e sarà possibile presentare le domande fino alle ore 17 del 3 Novembre 2017

E' possibile richiedere il contributo a fondo perduto del 100% delle spese sostenute, in un sito produttivo sul territorio della Regione Emilia-Romagna, per:
- Realizzazione di Diagnosi Energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014;
- Adozione di sistemi di gestione energia conformi alle norme ISO 50001, comprensivi di Diagnosi Energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014.

La diagnosi energetica è un’analisi approfondita condotta attraverso sopralluoghi presso l’unità produttiva e attraverso l’esame di documenti forniti dall’azienda. Essa costituisce lo strumento fondamentale per conoscere e di conseguenza intervenire efficacemente sulla situazione energetica dell’industria.

L’analisi ha lo scopo di definire strategie di intervento volte al raggiungimento di elevati standard di efficienza e risparmio energetico e rappresenta una “fotografia istantanea” dell’azienda.

Nel dettaglio, le ammissibilità a contributo a seguito di:

DIAGNOSI ENERGETICHE:

  • Realizzazione della pratica di Diagnosi Energetica tra il 1 Gennaio 2017 e il 30 Giugno 2018.
  • Completamento di uno degli interventi di Efficientamento energetico, indicato in Diagnosi, avente tempo di ritorno inferiore a 4 anni, entro il 30 Giugno 2019.
    N.B. Sono ammissibili anche interventi che implicano solo modifiche gestionali, senza l'investimento in beni strumentali.

CERTIFICAZIONE ISO 50001:

  • Realizzazione della pratica di Diagnosi Energetica tra il 1 Gennaio 2017 e il 30 Giugno 2018
  • Adottare il sistema di gestione dell'energia conforme alle norme ISO 50001 31 Dicembre 2018.
  • Ottenere il rilascio della certificazione di conformità del sistema dell'energia alle norme ISO 50001 entro il 30 giugno 2019.

Contattaci per avere tutte le informazioni.

Fonte: http://energia.regione.emilia-romagna.it/bandi/contributi-per-diagnosi-energetiche

Le Grandi imprese e le Imprese energivore che sono state soggette all’obbligo di eseguire la diagnosi energetica ai sensi del D.lgs. 102/2014, durante la realizzazione della prima diagnosi, hanno temporaneamente potuto evitare di dotarsi di un sistema di monitoraggio dei consumi energetici.

Come però precisato nell’allegato 2 del D.lgs. 102/2014, che riporta i criteri minimi per gli audit energetici, l’adozione di un sistema di monitoraggio risulta obbligatoria per tutte le successive diagnosi energetiche.

Dalla seconda diagnosi energetica obbligatoria i bilanci energetici e le successive analisi andranno elaborate sulla base di dati monitorati.

Tutte le aziende che hanno svolto la diagnosi nell’anno 2015, dovranno quindi provvedere all’implementazione di un adeguato sistema di monitoraggio che dovrà essere operativo dal 01/01/2018 per essere certe di non incorrere in sanzioni.
Questo perché la seconda diagnosi energetica andrà realizzata entro il 5 dicembre 2019 e dovrà basarsi sui dati di consumo registrati dal sistema durante l’anno 2018.
Next Energia accompagna i propri clienti in tutto il percorso d’implementazione dei sistemi di monitoraggio, rispettando i vincoli normativi e seguendo le indicazioni delle “Linee guida per il Monitoraggio per le diagnosi energetiche” fornite dall’ENEA.
L’adozione di un sistema di monitoraggio consentirà, inoltre, d’intraprendere un’efficace percorso di efficientamento aziendale.

La tua azienda deve adempire all’obbligo?
Contattaci per ulteriori informazioni.

Slitta il termine di presentazione delle domande al 31 Luglio 2017, con la modifica alla Delibera di giunta pubblicata 28 giugno 2017

Con delibera di Giunta n. 344 del 20 marzo 2017 e successive modifiche, la Regione dà attuazione al Programma regionale finalizzato a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche o l'adozione di sistemi di gestione dell'energia conformi alle norme ISO 50001nelle PMI.
Il programma regionale contribuisce all’attuazione dell’asse 4 Low carbon economy del Por Fesr 2014-2020 e dell’Asse 3 del Piano energetico regionale.

Il Bando è a sportello e sarà possibile presentare le domande fino alle ore 17 del 31 Luglio 2017

Inoltre, la delibera del 28 Giugno 2017 permette di poter presentare richiesta di contributo per ciascun sito produttivo localizzato nel territorio regionale (è stato tolto il limite di domande presentabili).

E' possibile richiedere il contributo a fondo perduto del 50% delle spese sostenute, in un sito produttivo sul territorio della Regione Emilia-Romagna, per:
- Realizzazione di Diagnosi Energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014;
- Adozione di sistemi di gestione energia conformi alle norme ISO 50001, comprensivi di Diagnosi Energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014.

Nel dettaglio, le ammissibilità a contributo a seguito di:

DIAGNOSI ENERGETICHE:

  • Realizzazione della pratica di Diagnosi Energetica tra il 1 Gennaio 2017 e il 31 Dicembre 2017.
  • Completamento di uno degli interventi di Efficientamento energetico, indicato in Diagnosi, avente tempo di ritorno inferiore a 4 anni, entro il 30 Giugno 2019.
    N.B. Sono ammissibili anche interventi che implicano solo modifiche gestionali, senza l'investimento in beni strumentali.

CERTIFICAZIONE ISO 50001:

  • Realizzazione della pratica di Diagnosi Energetica tra il 1 Gennaio 2017 e il 31 Dicembre 2017
  • Adottare il sistema di gestione dell'energia conforme alle norme ISO 50001 entro il 31 Dicembre 2017.
  • Ottenere il rilascio della certificazione di conformità del sistema dell'energia alle norme ISO 50001 entro il 30 giugno 2019.

Contattaci per avere tutte le informazioni.

Fonte: http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/industria-artigianato-cooperazione-servizi/contributi-per-diagnosi-energetiche

Next Energia sponsorizza l'evento in programma Venerdì 28 Aprile 2017 alle ore 20.30:

Generazione 6.5: quando la vita riparte dalle parole.

Evento organizzato dal Gruppo Giovani di Confindustria Forlì-Cesena, che prevede lo spettacolo teatrale e la premiazione del Progetto Provinciale "CREI-AMO L'IMPRESA".

EVENTO GIORNALISTICO TEATRALE di Luca Pagliari,
DEDICATO ALLE COMUNITA' COLPITE DAL TERREMOTO

Durante l'evento sarà possibile partecipare alla raccolta fondi per il comitato "Vita di Paese" per la rinascita della comunità dei Sibillini.

Evento Gratuito presso il Teatro Diego Fabbri (C.so A. Diaz n.47, 47121 Forlì).